"If Montalbano was English" | "Se Montalbano fosse inglese"

LONDON - "Inspector Montalbano can only be Sicilian. He would not be a good policeman, if he had to work in London", says iconic actor Luca Zingaretti. Listen to my interview in Italian below!

LONDRA - "Il Commissario Montalbano è un commissario così acuto ed è così in grado di risolvere i casi perché agisce e si muove all'interno di una cultura che conosce molto bene. Sa come interrogare la vecchietta siciliana che spunta fuori dalla sua casetta. Sa cosa significa il "no".  E magari in Sicilia un "no" vuol dire "sì" e un "sì" vuol dire "no".  Non credo che sarebbe così acuto in un territorio in cui magari non conosce i codici. Questo è vero per qualunque tipo di investigatore ma credo un po' di più per il Commissario Montalbano. Ovviamente è un mio punto di vista personale". 

Parola di Luca Zingaretti, poliedrico attore romano ed iconico interprete del Commissionario Montalbano in onda sulla BBC. Zingaretti si trova a Londra per due reading del racconto scritto da Giuseppe Tomasi di Lampedusa "Lighea" su una magica sirena siciliana.

"Bisogna saper resistere alle tempeste", risponde Zingaretti a chi gli domanda del Brexit e delle "sirene della politica" nel Regno Unito: "E' un momento difficile, c'è in giro molta paura che porta la gente a chiudersi in se stessa. Rischia di succedere altrove. Ma è una decisione che rispetto, il popolo è sovrano. La cultura può aiutare un popolo a crescere ma non può influire sulle sue decisioni". 

La performance "Lighea" si è svolta ieri, 21 luglio, allo Sheldonian Theatre di Oxford in occasione della mostra sulla Sicilia subacquea "Storms, War and Shipwrecs" all'Ashmolean Museum. Stasera la replica a Londra, al British Museum durante la serata ad ingresso gratuito "Sicilian Splendour". Al museo londinese fino al 14 agosto si svolge la mostra "Sicily: Culture and Conquest" (più dettagli a questo link). 

La novella "Lighea" di Giuseppe Tomasi di Lampedusa, letta da Luca Zingaretti al teatro Sheldonian di Oxford. Photo credits Francesca Marchese

La novella "Lighea" di Giuseppe Tomasi di Lampedusa, letta da Luca Zingaretti al teatro Sheldonian di Oxford. Photo credits Francesca Marchese

Lighea, letto in italiano, con il testo in inglese che scorreva su uno schermo posizionato alle spalle dell'attore, è stato applaudito a lungo: "E' di una potenza straordinaria - prosegue Zingaretti - lo reputo un capolavoro della letteratura italiana. Non lo conoscevo, una signora me lo ha fatto conoscere e ne sono rimasto fulminato, lo porto in giro da quattro anni e lo leggo sempre con la stessa commozione".

Al termine della performance, Zingaretti ha letto la poesia di Eugenio Montale "Ho sceso, dandoti il braccio, almeno un milione di scale" e l'ha dedicata alle donne presenti in sala, tra le quali anche sua moglie Luisa Ranieri.

Zingaretti è impegnato anche al cinema: a settembre inizierà a girare un film francese e, dopo una parentesi teatrale di quattro mesi, sarà di nuovo davanti la macchina da presa con un film di Salvatore Piscicelli ("Vita segreta di Maria Capasso") prodotto insieme a Luisa Ranieri che ne è anche protagonista. 

Le puntate più recenti de Il Commissario Montalbano, girate lo scorso maggio in Sicilia, andranno in onda in Italia il prossimo ottobre.

Da sinistra, il curatore della mostra "Sicily: Culture and Conquest" al British Museum Dirk Booms, Luca Zingaretti e il direttore dell'Istituto di Cultura a Londra Marco Delogu. Photo credits Francesca Marchese

Da sinistra, il curatore della mostra "Sicily: Culture and Conquest" al British Museum Dirk Booms, Luca Zingaretti e il direttore dell'Istituto di Cultura a Londra Marco Delogu. Photo credits Francesca Marchese